Rachele, 18.Vivo in un paese così piccolo che non ha senso nominarlo.Amo follemente la fotografia, i campi di papaveri rossi, la luce del crepuscolo, le magliette enormi, un bagno caldo, i maglioni, il rumore della pioggia e del vento, i baci improvvisi, i bei libri e il mare. Odio il rumore dell'aspirapolvere la mattina. Infine, sono convinta che confidarsi con gli sconosciuti alleggerisca l'anima.

Né carne né pesce

Il mio problema è che cerco sempre di trovare qualcosa di buono dentro alle persone, non mi schiero da una una parte o dall’altra di un gruppo e quindi finisco per stare da sola.

Vorrei solo trovare il mio posto, chiedo molto?

Posted
1 day ago

Aperitiamo

Ieri sono stata iniziata dalla mia compagna di stanza al famigerato Mercoledì universitario, è stato magnifico.

Qui a venezia ci si trova in Campo Santa Margherita e si beve un’ombra de vin in compagnia (o uno spritz come preferisci), ma l’importante è divertirsi, passare una serata tranquilla in compagnia.

Ed è quello che ho fatto: mi sono seduta a caso in mezzo alla piazza e mentre mi sentivo una stupida, così a gambe incrociate sul pavimento davanti a un bar, si sono aggiunti ragazzi e ragazze di altri corsi e di altre nazioni. 

Ho chiaccherato con Flavia che frequenta il primo anno di russo, con Adi che vive in Israele e con Phil, tedesco che vuole imparare l’italiano, ma anche con Giulia che è già al terzo anno di cinese. 

Meraviglioso.

E oggi ho fatto aperitivo con i ragazzi del mio stesso corso ed è stato bello uguale.

Comincio a chiedermi se questo volare ad alta quota sulle ali della felicità non abbia in serbo per me una brutta caduta.

Ti prego, no. Per la prima volta dopo tanto tempo sto bene, non voglio che sia solo un’illusione.

Posted
1 week ago
Anonymous asked: Che facoltà? Dove?


Answer:

Studio lingue orientali alla Ca Foscari di Venezia! :)

Posted
1 week ago
Reduce dal primo giorno di Università.

Reduce dal primo giorno di Università.

Notes
3
Posted
1 week ago

(Ri)cominciamo

Oggi inizio l’Università con un misto di paura ed eccitazione che ribolle in me.

Chissà chi conoscerò, se avrò coraggio di farmi avanti e gettarmi in nuove avventure…

Chi sopravviverà, vedrà.

Notes
1
Posted
1 week ago

Rachele vs Austria #5: In viaggio (ancora)

Sto tornando a casa con questo stupido sorriso sul volto, il sorriso di chi sa che qualcuno lo sta aspettando.
Lo ammetto (e quanto mi costa!) non vedo l’ora di tornare nella mia gabbia dorata, ma per favore non ditelo a mia mamma: non mi farebbe più andare via.

Notes
1
Posted
2 weeks ago

Rachele vs Austria #4: Vienna

Da due giorni sto vivendo l’ultima tappa di questa luuuuunga e piuttosto stancante vacanza, ma ho il cuore felice.
Mi ospita il mio prozio Jörg, un uomo gentile e dalle buone maniere. Ieri sera mi ha portato all’opera ed è stato interessante, inoltre abbassavo di parecchio l’età media dei partecipanti.
Insomma, dall’asilo nido al reparto geriatrico. Ma non devo essere così acida, in fondo sto meglio così: ho un ritmo più rilassato e posso girare da sola per la città senza Pampers e biberon in borsetta. Decisamente meglio.
Come da tradizione, sto passando a rassegna tutti i musei e mostre varie e il tempo piovoso aiuta.
Immersa tutto il giorno nell’arte, sono nel mio habitat.

Notes
1
Posted
2 weeks ago
Quel puntino bianco immerso nel verde è la famosa, magica, indimenticabile e scomoda Mühle.
Due settimane veramente fantastiche: come temevo (o speravo) è emersa quella parte di me che durante la frenetica vita di tutti i giorni tengo ben chiusa alla vista di tutti. 
La nostalgica, dolce e creativa Rachele ha fatto breccia nelle mura che ho abilmente costruito e che mi fanno sembrare e sentire un po’ più forte. 
Ho cantato, lavorato, disegnato, camminato in mezzo ai boschi, disegnato e pianto.
Si, pianto: mi sono commossa davanti a me stessa.
Se un giorno guardandovi allo specchio riconosceste il vostro vero volto, il vostro vero sorriso, le vostre vere emozioni, non vi scenderebbe una lacrima pure a voi?

Quel puntino bianco immerso nel verde è la famosa, magica, indimenticabile e scomoda Mühle.
Due settimane veramente fantastiche: come temevo (o speravo) è emersa quella parte di me che durante la frenetica vita di tutti i giorni tengo ben chiusa alla vista di tutti.
La nostalgica, dolce e creativa Rachele ha fatto breccia nelle mura che ho abilmente costruito e che mi fanno sembrare e sentire un po’ più forte.
Ho cantato, lavorato, disegnato, camminato in mezzo ai boschi, disegnato e pianto.
Si, pianto: mi sono commossa davanti a me stessa.
Se un giorno guardandovi allo specchio riconosceste il vostro vero volto, il vostro vero sorriso, le vostre vere emozioni, non vi scenderebbe una lacrima pure a voi?

Notes
1
Posted
2 weeks ago

Rachele vs Germania #3: isolazione

Dopo gli addii straziati finite le lezioni alla Sprachschule, domani lascio Monaco diretta verso la seconda tappa di questa esperienza: la Mühle.
Sento parlare di questo posto fin da quando ho ricordi da mio papà che ha passato le migliori estati della sua infanzia lì.
È la casa delle vacanze, si trova immersa nella natura dei boschi austriaci a metà strada tra Monaco e Vienna.
È un posto rilassante dove puoi ritrovare te stesso e perdere il resto del mondo, anche perché oltre a non arrivare l’acqua corrente e l’elettricità, non prende neppure il cellulare e figurarsi internet.
Due settimane di completa solitudine, non ho idea di come sarà mio stato mentale al momento della partenza.

Notes
1
Posted
1 month ago
TotallyLayouts has Tumblr Themes, Twitter Backgrounds, Facebook Covers, Tumblr Music Player and Tumblr Follower Counter